Fundamentallove

It’s an holographic Universe

And love is universal like planets and stars

Venus sold two roses, one yellow and one white, to the Sun

We all experience the intense words / just for saying hello, goodbye

Urgent deep dive into the core needed

The one who is suffering is the Divine Femininity

Because the world is not feeding her up

She lays underground in pain and the pain is healing her

Cool girls of heaven are just acting a role having fun

I can offer just my higher self within any other lower self

I know i’m dreaming it but i just forget to celebrate it

=========================================================================================

S l o w l i n e s s

My slowliness

is something I can touch in a way you just don’t understand

I take the time I need to break the glass / I just went too fast for staying on the ground

I believe in my body and in my dead skin that lied down on the beach

there is nothing I can do except jumping into the water

=========================================================================================

 

A cavallo dei 35

Ero seduta in un angolo molto scomodo della mia adolescenza.

Gli angoli non sono mai soli.

Ci sono altri angoli, che scorrono più o meno adiacenti, ad angolo retto, sono ottusi o molto acuti, ma dove c’è un angolo ce n’è solitamente un altro.

Ora mi trovavo a cavallo tra rettitudine e ottusità.

O forse ad angolo.

Un cavallo è una bestia. Non si doma facilmente.

Cosa so dei cavalli?

Sono stati di grande aiuto a molti uomini e donne.

Attraversare un momento sul dorso di un cavallo può significare la salvezza e la riuscita.

Un cavallo può guardarti con sospetto. Può scalciarti con un dispetto.

Può farti stringere i muscoli delle cosce tanto forte da procurarti crampi.

Anche sedersi agli angoli può aiutare a comprendere le situazioni.

Perchè se ti senti scomodo, su un cavallo come su un angolo, allora senti tutto. Tutta la tua inadeguatezza.

Bagliori, sbuffi, sudore, freni.

E poi riuscire a domare la bestia, facendogli annusare tutta la tua presenza.

Essere a cavallo. Essere a un angolo.

Il fumo negli occhi.

La presa insicura.

Avere 15 anni, averne 35.

Trovarsi lí, a cavallo di un momento. Proprio dietro l’angolo.

Il pensiero inizia a farsi confuso a questo punto.

Nel blu profondo, non ci sono bestie divoranti.

Ci sono solo desideri.